Quantcast

Fiat Topolino, nel 2023 il ritorno di una vettura iconica

Fiat Topolino, nel 2023 il ritorno di una vettura iconica

Sta per tornare sul mercato una vettura che ha fatto la storia della Fiat, ovvero la Fiat 500 prodotta negli anni tra il 1936 e il 1955, popolarmente conosciuta come Fiat Topolino. Stando a indiscrezioni delle ultime ore, l’iconica auto della Casa torinese sarebbe già pronta e dovrebbe debuttare nel 2023.

Nuova Fiat Topolino, il lancio nel 2023?

Il 2023 sarà un anno molto importante per il marchio Fiat, l’inizio di un nuovo corso sotto il controllo di Stellantis. La casa automobilistica torinese si prepara infatti a lanciare sul mercato diverse novità. Tra queste, secondo le ultime indiscrezioni, ci sarebbe anche la nuova Fiat Topolino, del cui ritorno si parla già da tempo.

Al momento non è ancora arrivata alcuna conferma ufficiale da parte di Fiat ma, secondo i ben informati, la Casa torinese avrebbe già completato il processo di sviluppo della nuova versione della Topolino (la denominazione non è ufficiale) che sarebbe quindi già quasi pronta per il debutto, che potrebbe avvenire nel corso del primo semestre del 2023.

Come sarà la nuova Topolino?

Diciamo subito che la nuova Fiat Topolino avrà poco in comune con il modello originale. Si tratterà infatti di un quadriciclo leggero con motore elettrico, capace di raggiungere la velocità massima di 45 km/h, con un’autonomia di circa 75 km. Agile e compatta, la nuova Topolino è l’ideale per gli spostamenti quotidiani in città.

Secondo i soliti ben informati, la vettura avrà molto in comune con le “sorelle” Citroen AMI e Opel Rocks-e, a partire dalle linee e dalle dimensioni che saranno praticamente le stesse, così come motore e batterie. Anche il luogo di produzione, ovvero lo stabilimento Stellantis di Kenitra in Marocco, sarà lo stesso. La city car di Fiat, come le ‘sorelle’, sarà a due posti e potrà essere guidata dai 14 anni (con patente AM) in su.

La Fiat Topolino 2023 dovrebbe dunque essere lunga solo 2,40 metri e larga 1,40 m – potrà essere parcheggiata quasi come uno scooter – ed equipaggiata con un motore da 6 kW (8 cavalli) con batteria di 5,5 kWh per un peso totale di 471 kg. Per ricaricare la batteria non sarà necessaria la wallbox, ma basterà una comune presa da 10 A. Il tempo stimato per ripristinare l’autonomia massima è di tre ore. La nuova mini city car di Fiat, esattamente come la ‘sorella’ francese e quella tedesca, dovrebbe avere i fari e le luci circolari e i paraurti dovrebbero farla sembrare un piccolo cubo.

Anche l’abitacolo della nuova Topolino dovrebbe essere simile a quello delle altre due vetture facenti parte dello stesso Gruppo Stellantis, quindi molto semplice. L’infotainment, ad esempio, dovrebbe essere basato solo sull’utilizzo del proprio smartphone, inserito in un apposito spazio dedicato. Al cliente sarò poi concesso di personalizzare la vettura con accessori, adesivi, tappezzerie e decorazioni in base ai suoi gusti e al suo stile.

L’unica differenza con AMI e Rocks-e dovrebbe riguardare i pannelli verticali in corrispondenza dei parafanghi e i copricerchi che potranno essere a contrasto con il colore della carrozzeria, per rendere omaggio ad alcune versioni della Topolino originale che avevano i parafanghi neri.

[fonte immagine: https://www.facebook.com/Fiat.Italia/photos/a.426431534301/10159023614589302/]

 

Superiore