Quantcast

Skoda, svelata la nuova Fabia RS Rally2

Skoda, svelata la nuova Fabia RS Rally2

E’ stata svelata in anteprima la nuova Skoda Fabia RS Rally2 che prenderà parte al WRC2, all’ERC e ai maggiori campionati nazionali rally. Il debutto in gara è previsto per la fine dell’estate. Ecco le caratteristiche della vettura della casa ceca.

Skoda, presentata la nuova Fabia RS Rally2

Dopo un lungo periodo di test, sviluppi e omologazioni, Skoda ha svelato nel suo quartier generale la nuova Fabia RS Rally2 che sarà nella classe WRC2 nel Mondiale Rally e nei maggiori campionati nazionali e avrà l’ambizioso compito di proseguire la serie di successi iniziata con la Fabia R5 e proseguita con la Fabia Rally2 Evo, oltre a rimanere la vettura di riferimento per quanto riguarda le vendite ai clienti.

La vettura è stata sviluppata soprattutto in Repubblica Ceca, Francia, Italia, Crazia, Germania, Belgio e Spagna. I test sono stati effettuati nell’estate dello scorso anno in Finlandia, in condizioni invernali estreme.

Motore e caratteristiche tecniche

La nuova Skoda Fabia RS Rally2 è equipaggiata con un motore 1.6 litri turbo, basato sul 2.0 TSI della serie di motori EA888, ottimizzato nell’elettronica e nella gestione dell’erogazione. Il motore è in grado di sprigionare 298Cv di potenza (213 kW) per una coppia massima di 430 Nm. Il sistema di trazione rimane integrale ed è dotato di due differenziali autobloccanti, uno per ogni assale. Il cambio è sequenziale a cinque rapporti più retromarcia azionabili tramite leva. Le sospensioni sono provviste di montanti MacPherson su entrambi gli assi, pensati per gestire carichi estremi. La frizione di separazione tra l’asse anteriore e quello posteriore assiste nelle curve del circuito da rally e si attiva quando si aziona il freno a mano. L’escursione degli ammortizzatori è aumentata rispetto alla Fabia Rally2 Evo. Il serbatoio da 82,5 litri è stato riposizionato e studiato per scongiurare la fuoriuscita di carburante e per ospitare carburanti bio, come da regolamento Fia 2022. Perfezionato anche il processo di combustione ed erogazione; sono stati infatti rivisitati pistoni, camere di combustione e sistema di lubrificazione.

La distribuzione dei pesi e la stabilità del posteriore della vettura sono state migliorate, come anche il sistema di raffreddamento dei freni. Sono stati infatti rivisti i condotti e le bocche che catturano l’aria e la portano all’impianto frenante. Inoltre, i dischi dei freni sono ventilati internamente per garantire un raffreddamento sempre efficiente, in quanto durante le prove speciali le temperature dei freni possono raggiungere i 700°.

L’impianto frenante è stato studiato ad hoc. I dischi dei freni per le gare su asfalto misurano 355 millimetri all’anteriore e 300 millimetri al posteriore e richiedono ruote da 18 pollici con cerchi di dimensioni 8×18, mentre i freni per le gare su terra e neve hanno un diametro di 300 millimetri sia all’anteriore che al posteriore e richiedono ruote da 15 pollici con una dimensione di 7×15.

Apportati miglioramenti anche sotto il profilo della sicurezza per l’equipaggio. Per proteggere pilota e navigatore da eventuali urti, impatti e cappottamenti in caso di uscita di strada è stato introdotto un roll-bar di 35,8 metri di tubi in acciaio al cremo-molibdeno. I sedili da gara presentano protezioni per la testa e pannelli in materiale composito per gli impatti laterali.

Migliorate anche la maneggevolezza e l’aerodinamica. Skoda Motorsport è riuscita a raddoppiare la deportanza rispetto alla Fabia Rally2 Evo grazie allo studio in galleria del vento per ottimizzare la velocità in curva e l’efficienza aerodinamica dell’auto. A tal fine, oltre allo splitter anteriore, posizionato sotto il paraurti – che si conferma l’elemento aerodinamico più importante nella zona anteriore della vettura -, sono state introdotte nuove minigonne laterali per impedire all’aria di scorrere lateralmente sotto il veicolo.

La velocità massima della vettura è di circa 200 km/h.

Design e interni

La Skoda Fabia RS Rally2 presenta una carrozzeria più voluminosa e passo allungato. Rispetto alla precedente vettura da gara, appare infatti più lunga e muscolosa. Gli ingegneri hanno lavorato per assicurare maggiore stabilità al posteriore.

All’interno dell’abitacolo, il display principale più grande è stato elaborato per essere maggiormente intuitivo durante un rally. Esso può anche riprodurre informazioni video. E’ stato poi introdotto un nuovo pannello di controllo centrale con schermo touch screen e interfono integrato. Sul volante sono integrati i pulsanti – tra cui anche quello di avviamento del motore – attraverso i quali il guidatore può accedere direttamente a numerose funzioni.

 

[fonte immagine:https://www.skoda-storyboard.com/en/motorsport/live-presentation-of-the-new-skoda-fabia-rs-rally2/?fbclid=IwAR3vl70fExVV2_OxILxTHoP1NPwMMZN49QG_rCYk2cApUPf4MYziiFsbWOA]

 

 

Superiore