Quantcast

Prezzi carburanti: nuovi aumenti

Prezzi carburanti: nuovi aumenti

Tornano a salire i prezzi dei carburanti. Ecco gli ultimi aggiornamenti forniti da Quotidiano Energia.

Prezzi carburanti di nuovo in salita

È partito, alle 19 del 24 gennaio, lo sciopero dei gestori delle pompe di carburante che proseguirà fino alle 19 del 26 gennaio. Intanto, continuano a salire i prezzi dei carburanti, spinti dal nuovo deciso rialzo (il quinto consecutivo per la benzina, il secondo per il gasolio) delle quotazioni internazionali dei prodotti raffinati tornate ai livelli di fine novembre, come spiega Quotidiano Energia, che ha elaborato i dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Ministero delle Imprese e del Made in Italy (Mimit) aggiornati alle 8 del 23 gennaio: “Con le quotazioni internazionali ancora in rialzo su benzina e diesel, a muoversi sono oggi Eni, IP e Tamoil con +2 centesimi sui prezzi raccomandati di entrambi i carburanti. In attesa di recepire gli ultimi rincari, le medie dei prezzi praticati alla pompa mostrano piccoli aggiustamenti”, scrive il quotidiano specializzato nel monitoraggio dei prezzi dei carburanti praticati in Italia.

Stando a quanto rilevato, Eni ha aumentato di due centesimi al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio, seguita da IP e Tamoil, mentre Q8 ha fatto registrare un rialzo di un cent/litro.

I prezzi praticati di self e servito

Nel dettaglio, il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self è 1,846 euro/litro (1,845 il dato precedente), con i diversi marchi compresi tra 1,836 e 1,853 euro/litro (no logo 1,846). Il prezzo medio praticato del diesel self è fermo a 1,890 euro/litro, con le compagnie tra 1,882 e 1,898 euro/litro (no logo 1,887).

“Sul servito per la benzina il prezzo medio praticato è 1,986 euro/litro (1,984 il valore precedente) con gli impianti colorati con prezzi tra 1,937 e 2,038 euro/litro (no logo 1,898). La media del diesel servito è 2,031 euro/litro (contro 2,029), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi compresi tra 1,975 e 2,085 euro/litro (no logo 1,939). I prezzi praticati del Gpl si posizionano tra 0,791 e 0,802 euro/litro (no logo 0,771). Infine, il prezzo medio del metano auto si colloca tra 2,067 e 2,281 (no logo 2,147)”, si legge nella nota del ministero dell’Ambiente.

In aumento anche il costo della verde e del gasolio, stando alla media settimanale dei prezzi nazionali pubblicati dal ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica. La verde in modalità self è aumentata a 1,82 euro al litro (+15,8 centesimi con una variazione del +0,88%) mentre il gasolio a 1,87 euro (+11,4 cent e una variazione dello 0, 61%). Il prezzo del gasolio per riscaldamento è salito a 1,67 euro (+23,13 centesimi pari a +1,40% sulla settimana precedente).

 

[fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/stazione-di-servizio-carburante-727162/]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Superiore