Quantcast

Etioca Miner, presentato a Milano il taxi del futuro

Etioca Miner, presentato a Milano il taxi del futuro

Etioca Holding, società internazionale con sede a Gibilterra, fondata dal suo Ceo Mark Ishakov, cittadino e inventore israeliano, insieme a Roberto Fiorello, co-Ceo dell’azienda, ha presentato a Milano, negli spazi del Superstudio Più, Etioca Miner, un prototipo di taxi elettrico e innovativo, sviluppato e costruito a Torino dalle officine Coggiola, recentemente acquisite dalla startup inglese. Il design futuristico è firmato Giugiaro.

Etioca Miner, come sarà il taxi del futuro

Etioca Miner è un taxi completamente elettrico, innovativo e multiservizio. Lungo 4,95 metri, largo 1,95 e alto 2,10, all’interno Miner offre diversi servizi come il minibar, schermi digitali per la gestione dei servizi, caricatori per tutti i tipi di smartphone, una mappa del percorso online, un terminale di pagamento e un taxi shop. Grazie alla presenza di un piano estraibile nella parte posteriore del veicolo, il taxi di Etioca dà anche la possibilità di trasportare oggetti fuori misura come ad esempio biciclette, sci e snowboard.

Inoltre, Etioca Miner è un veicolo di facile accesso, in quanto non vi sono barriere architettoniche. Esso dispone di sette posti a sedere modulabili, più uno per i passeggeri disabili che potranno salire a bordo senza necessitare di assistenza, grazie a una piattaforma elevatrice automatica che fuoriesce dal veicolo. Quando i passeggeri lasciano la cabina il veicolo viene sanificato automaticamente, attraverso un sistema misto di luce ultravioletta e nebulizzatore disinfettante.

Il posto di guida è isolato per garantire sicurezza e protezione. Per accrescere i profitti, sopra il veicolo e ai lati sono stati installati dei pannelli pubblicitari dinamici con tecnologia Led.

I contenuti pubblicitari trasmessi durante la corsa potranno cambiare ed essere personalizzati in base al tipo di città o addirittura di zona che si sta attraversando.

La piattaforma Anna

Etioca Miner è il primo modello di taxi nato sulla piattaforma ‘Anna’ che è basata su un’architettura elettrica modulare che consente diverse configurazioni del veicolo. Esso si rivolge ai tassisti che non dovranno più acquistare l’auto, ma riceverla in uso pagando soltanto il chilometraggio reale del percorso.

Sarà l’azienda a occuparsi di tutto, compresa la fornitura della batteria sempre carica, di volta sostituita con un sistema robotizzato.

Nel presentare il progetto – che punta a migliorare le esperienze di viaggio per conducenti e passeggeri, nel rispetto dell’ambiente – Roberto Fiorello, co-Ceo dell’azienda, ha affermato che la novità “sta nella possibilità di trasformare completamente il business delle auto pubbliche, in gran parte gestite da padroncini”.

“Miner, che è un veicolo innovativo al 100% e completamente elettrico, non verrà venduto ma messo a disposizione del driver secondo uno schema pay-per-use professionale. Abbiamo ipotizzato, per il contratto di 4 anni, un prezzo medio europeo di 0,99 euro/km che comprende senza alcun anticipo il veicolo e i servizi Etioca”, ha spiegato Fiorello, Tra i servizi legati al veicolo: l’assistenza, la manutenzione, la ricarica anche attraverso il battery swap (cambio della batteria) e lavaggio-sanificazione.

Riguardo alla piattaforma ‘Anna’, la Etioca fa sapere che nel prossimo futuro essa darà vita a una nuova gamma di veicoli di servizio oltre ai taxi, come mezzi di lavoro, navette scolastiche, mezzi di emergenza e veicoli per la sicurezza (vigili del fuoco e polizia).

App Etioca

Etioca Miner dispone di un’app altamente tecnologica (App Etioca) grazie alla quale l’utente sarà collegato costantemente. L’applicazione consente ai passeggeri anche di prenotare viaggi a corto e lungo raggio. Inoltre, grazie all’App i conducenti saranno informati sulle prenotazioni e potranno così supervisionare il flusso di lavoro e fare più corse possibili al giorno.

Etioca ha poi riferito che i tassisti potranno aggiungere ai ricavi delle corse, anche quelle dei servizi di bordo e dei pannelli pubblicitari, aumentando il loro giro d’affari.

Etioca Miner, quando sarà in circolazione?

I primi 10mila taxi targati Etioca dovrebbero iniziare a circolare entro la fine del 2024. Attualmente sono in discussione già 90.000 pre ordini tra Italia, Israele e Lettonia.

Si prevede che nel 2025 la produzione annua sarà di 45mila unità e raggiungerà le 100mila unità nel 2027, con un investimento iniziale di 400 milioni di dollari che diventeranno 1,2 miliardi di dollari nei prossimi 3 anni. Per accelerare i tempi di produzione è in fase di negoziazione un accordo con un partner strategico italiano per l’utilizzo di un impianto produttivo.

“L’ecosistema Etioca ha le basi per guidare la transizione verso la mobilità elettrica al servizio delle comunità urbane del futuro che mirano a ridurre le emissioni e il traffico nelle città, introducendo veicoli sostenibili, funzionali e condivisi”, ha spiegato Mark Ishakov, fondatore e ceo di Etioca.

“Stiamo continuando il processo di acquisizioni strategiche per aumentare il valore del nostro ecosistema e per rispettare i tempi del piano industriale”, ha aggiunto.

[fonte immagine: https://www.facebook.com/superstudiogroup/photos/pcb.5720114608034722/5720082851371231

fonte immagine: https://www.facebook.com/superstudiogroup/photos/pcb.5720114608034722/5720082871371229]

Superiore