Quantcast

BYD sbarca in Europa con tre modelli di auto elettriche

BYD sbarca in Europa con tre modelli di auto elettriche

La casa cinese BYD (Build Your Dreams), specializzata nella produzione di batterie e auto elettriche, ha annunciato che a partire dal prossimo autunno entrerà nel mercato europeo delle auto elettriche con tre modelli che si chiamano Han, Tang e Atto 3. Ancora non è chiaro però quando li vedremo in Italia.

BYD approda in Europa con tre auto elettriche

Il mercato europeo delle auto elettriche è in difficoltà. Molti affermati brand sono alle prese con problemi di approvvigionamento. Nonostante ciò, la cinese BYD – marchio nato nel 1995, che oggi vanta 290 mila dipendenti e 27 mila brevetti – è intenzionata a sbarcare in Europa con tre vetture, mostrate in anteprima alla stampa, che saranno svelate ufficialmente al Motor Show di Parigi in programma dal 18 al 23 ottobre.

La BYD ha dalla sua il vantaggio di poter costruire totalmente l’auto: motori, batterie, unità di controllo e chip sono infatti prodotti in casa.

Per il colosso cinese, in verità non si tratta di un debutto assoluto. É infatti già presente in Europa. In Ungheria vengono prodotti e commercializzati gli autobus elettrici (alcuni di questi già circolano anche per le strade di Messina e Torino). La BYD ha poi scelto la Norvegia per lanciare nel 2021 il SUV Tang a cui presto si aggiungeranno la berlina Han e il SUV compatto per la fascia C Atto 3.

“Byd Tang è stato lanciato in un mercato pilota, la Norvegia, nell’agosto 2021 e a luglio 2022 era già il secondo Suv di segmento E più venduto nel paese”, ha dichiarato Michael Shu, general manager e managing director di Byd Europe e International Cooperation Division. “Con un’offerta di diversi modelli, Byd è ora pronta per espandersi in Europa. Siamo lieti di fornire ai clienti europei le tecnologie leader a livello globale all’interno della nostra gamma di veicoli passeggeri a nuove energie. Sono tempi straordinari per Byd e per le opzioni di mobilità elettrica in Europa”, ha aggiunto.

Quando arriveranno in Italia i tre modelli di auto elettriche proposti da BYD?

Non si sa ancora quando il Suv Tang – di cui secondo i dati rilasciati sono già stati consegnati 2.200 veicoli, per un prezzo di circa 60mila euro – e i successivi modelli arriveranno in Italia.

Si sa solo che al costo del Tang, non ancora annunciato, in Italia sarà applicata l’Iva. Inoltre, la BYD ha annunciato le prime nazioni scelte, dove entro la fine di quest’anno dovrebbero cominciare a circolare le tre nuove auto: Danimarca, Belgio, Paesi Bassi e Israele. Successivamente dovrebbe toccare a Germania, Austria e UK. Poi BYD approderà anche nei mercati spagnolo, portoghese e, infine italiano. Tuttavia, al momento, è difficile stabilire quando avverrà il debutto in Italia. A tal proposito, il neo country manager italiano, Gianmaria Adamo (ex Tesla e Porsche) non si è sbilanciato.

Le caratteristiche dei nuovi veicoli

Sebbene durante la preview alla stampa non siano stati rilasciati molti dettagli tecnici, sappiamo che la Tang è un SUV di grandi dimensioni: sette posti (tre file di sedili), lungo 487 cm, largo 195 cm, alto 172 cm e con un passo di 282 cm. La Tang è dotata di trazione integrale con la presenza di un motore per asse (516 CV) e scatta da 0 a 100 in 4,6 secondi. La batteria da 86,4 kWh dovrebbe assicurare 400 km di autonomia (ciclo combinato WLTP). Il bagagliaio ha una capienza di 410 litri. Gli interni sono ricercati e lussuosi, il tettuccio è panoramico.

Sviluppata sulla stessa piattaforma della Tang, la berlina Han di grandi dimensioni (499 cm la lunghezza, 191 la larghezza, 149 l’altezza, con un passo di 292 cm) vanta un tempo di ricarica dal 30 all’80% in soli trenta minuti e arriva a percorrere 521 km grazie a un accumulatore da 86,4 kWh. La berlina è dotata di due motori elettrici che garantiscono la trazione integrale e una potenza complessiva di 516 CV, con un’accelerazione da 0 a 100 in 3,9 secondi. Sia gli esterni che gli interni sono al passo con i tempi presentandosi con linee moderne, fluide ed eleganti.

Infine, il SUV compatto Atto 3 si distingue per delle linee giovanili. È stato sviluppato sulla nuova piattaforma e-Platform 3.0 specifica per le auto a batteria. Atto 3 è lungo 445 cm, largo 187 cm e alto 161 cm, con un passo di 272 cm. Di serie offre una pompa di calore, un’innovazione Byd per i veicoli elettrici. L’accumulatore da 60,48 kWh gli consente di percorrere 420 chilometri (secondo il ciclo WLTP) con una sola ricarica. Atto 3 scatta da 0 a 100 km/h in 7.3 secondi, grazie al motore capace di sviluppare una potenza di 204 CV.  La trazione è anteriore. All’interno spicca un display di infotainment da 10 pollici che si sposta dalla visualizzazione orizzontale a quella verticale (particolarmente utile quando viene impostata la navigazione GPS) con un semplice tocco di un tasto. Tutto o quasi viene gestito da tale display, come, ad esempio, la possibilità di impostare la luce ambientale e scegliere se attivarla in tutta l’auto, solo davanti o solo nella zona posteriore.

Una nuova batteria

Tutti e tre i modelli che BYD lancerà sui principali mercati europei saranno equipaggiati con una nuova batteria, chiamata Blade Battery, dalla forma particolarmente piatta e allungata, realizzata con un mix di litio, fosfato e ferro (LFP), quindi senza cobalto. Un sistema che BYD descrive come più sicuro, oltre che maggiormente efficiente, rispetto alle batterie a moduli odierne. Esso si differenzia anche per la tecnologia cell-to-pack, in cui le celle all’interno sono posizionate una a fianco all’altra, con un vantaggio in termini di densità energetica.

[fonte immagine: https://www.facebook.com/bydcompany/photos/a.197419193635921/5687785567932562/]

 

Superiore