Quantcast

BMW X7 2022, la nuova faccia del maxi-SUV tedesco

BMW X7 2022, la nuova faccia del maxi-SUV tedesco

Tra agosto e settembre 2022 arriverà sul mercato la nuova BMW X7, il maxi-SUV di lusso della casa di Monaco di Baviera, completamente rinnovato.

BMW X7 2022: design e interni

Dopo quattro anni dalla sua introduzione, il lussuoso SUV BMW si riaffaccia sul mercato in una veste completamente nuova. Oltre a una gamma motori completamente elettrificata, infatti, la X7 presenta diverse novità estetiche e tecnologiche.

Dal punto di vista estetico, si nota il frontale totalmente stravolto rispetto al modello attualmente in listino. Il doppio rene è extra large e può anche essere dotato di illuminazione a Led Iconic Glow. I gruppi ottici anteriori si sdoppiano; le luci sono infatti posizionate su due livelli, una novità assoluta che caratterizzerà anche i futuri modelli della casa automobilistica tedesca, soprattutto berline e SUV.

Le sottilissime luci a LED superiori sono quelle di posizione e integrano anche gli indicatori di direzione e hanno funzione di luci diurne. Quelle in basso, disponibili anche nella versione a matrice di LED, hanno funzione di abbaglianti-anabbaglianti e fendinebbia e sono quasi invisibili ad occhio nudo in quanto collocate in un involucro di colore scuro.

Il cofano della nuova BMW X7 è muscoloso e ricco di nervature e, insieme ai vistosi profili aerodinamici di colore grigio chiaro, conferisce un aspetto deciso alla vettura.

Resta la calandra a doppio rene, mentre cambia la forma del paraurti, più sportivo e con gli inserti diagonali rivolti verso il muso e non verso l’esterno. Modificato, anche se di meno rispetto all’anteriore, il lato posteriore, caratterizzato da due fanali orizzontali a led con animazioni dinamiche suddivisi in due livelli. La barra cromata che collega i due fari è rivestita in vetro.

Il pacchetto optional M Sport esalta il carattere sportivo dell’auto, con numerosi dettagli in color nero lucido, dalla griglia anteriore alle cornici dei finestrini, passando per la striscia sotto le portiere che attraversa l’auto a tutta lunghezza. Gli specchietti retrovisori sono rivestiti in fibra di carbonio.

Questo allestimento prevede in abbinamento gli esclusivi colori metallizzati Marina Bay Blue e Sparkling Copper Grey e i cerchi in lega da 21” (di serie sono da 20”), con disponibilità fino a 23”.

Gli interni della nuova BMW X7 sono lussuosi, spaziosi, e tecnologici. Grazie a una lunghezza di 5,15 metri, l’abitacolo può ospitare fino a sette passeggeri. Vi sono, infatti, tre file di sedili. La dotazione di serie prevede sedili comfort riscaldati per il guidatore e il passeggero anteriore.

Sono di serie anche i rivestimenti in pelle Individual Merino. Fuori dall’Europa è disponibile anche l’opzione Sensafin, un materiale vegano di alta qualità con proprietà simili alla pelle. Di serie anche il climatizzatore automatico a quattro zone, il tetto panoramico in vetro e un impianto stereo di alta gamma. Tra gli optional, il tetto in vetro con illuminazione a LED, stereo Bowers & Wilkins Diamond Surround Sound System, ventilazione attiva e massaggio per i sedili anteriori.

La vera novità degli interni della X7 è costituita dal fatto che la plancia è stata completamente ridisegnata e semplificata con l’introduzione del Live Cockpit Plus, formato da un unico pannello curvo di comando che integra due schermi, uno da 12,3″ dedicato alla strumentazione e uno da 14,9″ per l’infotainment, che si può anche controllare con comandi vocali e gestuali, e l’iDrive con sistema operativo 8.0, che sfrutta la connettività 5G. Ridisegnata anche la console centrale: sono stati eliminati molti dei comandi fisici e la leva del cambio automatico, sostituita da un piccolo bilanciere.

Altri cambiamenti riguardano le bocchette dell’aria al centro, che sono più sottili, il selettore di marcia minimal nel tunnel centrale. Invariati, invece, i pannelli porta e il volante (in pelle su tutti i modelli). Grazie alla Digital Key Plus BMW, è possibile utilizzare, su richiesta, il proprio iPhone come chiave dell’auto.

Gamma motori e specifiche tecniche

La gamma dei motori della BMW X7 è completamente elettrificata. Al debutto la X7 sarà proposta in tre versioni (la M60i xDrive, la xDrive40i e la xDrive 40d) supportate da un sistema mild hybrid a 48 V di nuova tecnologia, che include uno starter/generatore integrato nella trasmissione, capace di aggiungere 12 CV extra di potenza e 20 Nm di coppia per brevi tratti.

Il modello M60i xDrive, derivato direttamente da quelli utilizzati per le competizioni, monta un motore V8 biturbo da 4,4 litri, capace di erogare fino a 530 CV di potenza e una coppia massima di 750 Nm.

Il modello xDrive40i è dotato invece di un propulsore sei cilindri da 3 litri, che arriva fino a 380 CV di potenza massima (47 in più del modello che andrà a sostituire) e 520 Nm di coppia (un incremento di 70 Nm). Il terzo e ultimo motore in gamma è quello della X7 xDrive40d, un sei cilindri sempre 3 litri ma diesel, con 352 CV di potenza massima e 700 Nm di coppia.

Tutti e tre i motori sono abbinati a un cambio Steptronic Sport a otto rapporti con palette al volante e trazione integrale xDrive. Di serie sono le sospensioni pneumatiche. Solo la M60i, abbinata al pacchetto sportivo M Sport, dispone anche dell’asse posteriore sterzante – che migliora la guidabilità alle basse velocità e la stabilità alle andature più alte -, e delle barre antirollio attivo, che tengono sotto controllo i movimenti di cassa della BMW X7. E’ la prima volta che la casa tedesca introduce sulla più sportiva l’M Sport Package Pro, mentre per le altre motorizzazioni è previsto il pacchetto xOffroad.

La dotazione relativa al sistema avanzato di assistenza alla guida (Adas) si arricchisce ulteriormente. Migliorata la frenata automatica d’emergenza, ora capace di riconoscere traffico in arrivo, ma anche pedoni, ciclisti e veicoli durante le svolte, in modo da ridurre i rischi di collisione. Su richiesta è disponibile il cruise control adattivo, il quale integra ora il controllo del traffico e il riconoscimento dei semafori e si sincronizza con i limiti di velocità e il sistema avanzato di assistenza al parcheggio, che ripercorre le manovre fatte dal conducente e memorizza gli ultimi metri percorsi (ora funziona fino a 200 metri), per aiutare il conducente ad uscire da spazi particolarmente difficili. Novità assoluta è la funzione di allerta quando si esce dall’auto, che avverte di traffico in arrivo da dietro.

Prezzo

Al momento non sono ancora stati resi noti i prezzi, ma dovrebbero rimanere in linea con quelli dei modelli presenti nel listino attuale, che parte da 100.350 euro per i due modelli a sei cilindri xDrive 40i e xDrive 40d, e arriva a 125.850 euro per la versione M50i.

 

[fonte immagine: https://www.facebook.com/BMW/photos/pcb.10160586055362269/10160586055072269/]

Superiore