Quantcast

Auto elettriche, calo delle vendite in Italia: -23,39% in un anno

Auto elettriche, calo delle vendite in Italia: -23,39% in un anno

Il mercato delle auto elettriche e di quelle Plug-in procede a rilento nel nostro Paese. In Italia, rispetto agli altri Paesi europei con cui ci confrontiamo (Belgio, Francia, Germania, Olanda, Spagna e UK), infatti, le vendite sono in calo. Ad agosto sono state vendute soltanto 4961 unità. A dirlo è Motus-E, associazione che raggruppa tutti gli stakeholders della mobilità elettrica.

Flop auto elettriche in Italia: vendite in calo

La vendita delle auto elettriche e di quelle Plug-in in Italia sta rallentando. Nel mese di agosto si è registrato un calo del 23,39% delle vendite di auto con possibilità di ricarica. Sono state infatti vendute solo 4.961 unità a fronte delle 6.476 vendute nello stesso mese dello scorso anno. È quanto emerge dall’editoriale mensile dedicato alle immatricolazioni, Motus-E.

Piú nel dettaglio, le vendite di auto elettriche hanno fatto registrare un calo pari al 29,69%, per un totale di 2.278 unità immatricolate, mentre le vendite delle ibride plug-in sono diminuite del 17,09%, per un totale di 2.683 unità immatricolate nel mese di agosto.

“L’Italia continua a fare peggio del resto d’Europa. Guardando ai dati di luglio 2022, per esempio, la Germania ha immatricolato 28.868 veicoli BEV, +13,16% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. La Francia ha fatto registrare un aumento del 70,28%, l’Olanda del 19,6%”, riferisce Motus-E.

Secondo l’associazione la colpa del calo non è da attribuirsi all’infrastruttura di ricarica italiana spesso indicata come insufficiente a consentire alle persone di poter utilizzare le auto elettriche. L’Italia ha infatti più punti di ricarica per veicoli elettrici rispetto al Regno Unito, alla Francia, alla Germania e alla Norvegia e ha un livello di potenza media degli stessi più alto della media Europea e di Germania, Francia, Svezia e Spagna. Per Motus-E occorrono le politiche giuste per uscire da questa situazione: “In Italia gli incentivi sono ripartiti in ritardo, solo a metà maggio di quest’anno, mentre ancora si discute della bontà dell’elettrificazione. Intanto gli altri Paesi europei hanno ben chiara quale direzione seguire. La loro programmazione delle politiche di supporto sostiene il mercato delle auto elettriche, nonostante le contingenze geopolitiche comuni a tutti gli Stati europei”, prosegue l’editoriale.

I modelli piú venduti

Per quanto riguarda i modelli piú venduti fino ad agosto 2022, stando a quanto riporta l’editoriale, in cima alla classifica c’è la Fiat 500E, con un totale di 4.717 unità immatricolate.

A seguire troviamo la Smart Fortwo con 2.850 auto immatricolate. Al terzo posto si conferma la Dacia Spring, con 2.118 veicoli venduti. Stabile al quarto posto anche la Tesla Model Y con 1.780 auto vendute. Chiude la Top Five, la Renault Twingo, a quota 1.422 unità immatricolate.

 

[fonte immagine:https://pixabay.com/it/photos/auto-elettrica-automobile-carsharing-4381728/]

 

Superiore